Archetipi e meditazione: le chiavi nascoste dello yoga.

Archetipi e meditazione: le chiavi nascoste dello yoga.

  • Via Giuseppe Garibaldi, 28050 Pombia NO, Italia
  • Gli āsana rappresentano un tesoro per la conoscenza di sé. Se si unisce la forza simbolica delle posizioni yoga agli archetipi del corpo, che sono alla base della psicosomatica, si possono scoprire gli aspetti più nascosti della propria personalità. Molti di questi aspetti sono legati alle relazioni. Anche i chakra così come l’evoluzione stessa della personalità sono legati alle relazioni. La meditazione poi non è altro che la possibilità di instaurare una relazione veritiera con tutto ciò che ci circonda. Dunque tutti i mezzi dello yoga, dai più fisici ai più eterei, sono funzionali per stabilire relazioni sane e ben fondate con se stessi, con gli altri e con l’universo intero.

    I due seminari proposti vogliono indagare questo aspetto dello yoga. Nel seminario del mattino sono usati gli āsana come archetipi, combinati in una sequenza tale da creare un vero e proprio viaggio all’interno di se stessi per comprendere il proprio rapporto con gli altri e come questo ci ha reso ciò che siamo oggi. Nel seminario del pomeriggio, invece, si sfrutteranno gli āsana e le tecniche ausiliari per la meditazione per emancipare quegli aspetti di sé che permettono di avere relazioni più sane e maggiore coscienza di se stessi.

    «Lo hatha-yoga usa l’archetipo nella forma dell’âsana per imprimere nella psiche un elemento rafforzativo per la conoscenza di se stessi attraverso l’esperienza sensoriale».
    Gilda Giannoni, Yoga, dall’Armonia alla Gioia.